COSA SI INTENDE PER ESAME IMPEDENZOMETRICO?
L'Esame Impedenzometrico è un esame strumentale di comune utilizzo nella pratica clinica otorinolaringoiatrica. Si tratta di un accertamento non invasivo ed indolore, in grado di valutare se il timpano ed il sistema di amplificazione dell'orecchio rispondono correttamente ad uno stimolo pressorio esterno. In condizioni di normalità, infatti, il timpano risponde a stimoli pressori/sonori muovendosi.

La corretta mobilità del timpano viene testata mediante la somministrazione di una onda sonora e la seguente registrazione dei movimenti del timpano. L'esame impedenzometrico viene condotto inserendo un cono sonoro all'interno dell'orecchio del paziente. Se questo movimento non avviene o sono presente altre alterazioni tipiche, solitamente si ha a che fare con una patologia dell'orecchio medio (ad esempio una otite media effusiva o una otosclerosi).

Questo esame permette di valutare la funzionalità del sistema di amplificazione del suono. L'insieme di questi rappresentano per l'otorinolaringoiatra il corrispettivo di ciò che rappresenta per un ortopedico una radiografia. Alcune patologie dell'orecchio, infatti, non possono essere assolutamente diagnosticate ad occhio nudo poichè riguardano parti dell'orecchio non visibili all'esame clinico.

Condividi

Carrello